Split Ep(demia)

Il sole sta tramontando velocemente ma le lancette dell’orologio faticano a spostarsi da sole,paralizzate da un ritmo alieno alla vita scandito da merci e feticci.
E allora stringiamoci forte fratelli e sorelle,o chiunque voi siate,perchè questa notte sarà lunga a passare perchè siamo tutti neg*i agli occhi della polizia,tutti froc* per il macho di turno e poco più che animali da chi ci lancia dall’alto quei pochi spicci per cui ci scanniamo le mani e gli uni con gli altri, e se il silenzio è assordante continuiamo ad urlare,a ravvivare questo fuoco prima che si spenga,sotto tonnellate di pioggia ed idee annacquate,un riverbero per tutto questo rumore ogni volta che le nostre bocche preferirebbero un connivente mutismo,la paura è dentro di noi,certo,come lo è quell’astio che ci tieni svegli la notte a sospirare,cospirare ad accarezzare la nostra anima più viva e furente della violenza che ci fanno ingoiare.
Nulla di nuovo,ma un invito ad ascoltare la rivolta che portiamo nel petto,insorgenza di un fastidio che non è altro che libertà.
La risposta soffia nel vento certo,anche se sembrano anni che non si muove foglia ma sta a noi averne voglia.
Vi lasciamo alle dolenti note del nuovo EP(demia) split con i Soviet Order Zero.

su Bandcamp anche il free download

 

Posted in HC punx | Leave a comment

L’orchestrina della Minoranza Di Uno voleva avvisare tutt* voi figl* illegittim* di Woody Guthrie che ha nuovamente dato una forma vinilica alle proprie invettive musicali, questa volta assieme gli amici milanesi Soviet Order Zero.
A breve le copie fisiche, ancora più a breve in streaming e free download su internet.

Posted in HC punx | Leave a comment

Live al CSOA Molino Lugano Svizzera Sabato 23 Novembre 2019

Posted in HC punx | Leave a comment

La Minoranza Di Uno è lieta di annunciare l’imminente uscita dello split 7″ con i milanesi Soviet Order Zero.
Cerchiamo coproduttori e/o distro interessate a scambi.
scriveteci a minoranzadiuno@hotmail.com

Support your riot punk scene.

0

Posted in HC punx | Leave a comment

The skyline was beautiful on fire

l’abbiamo sempre saputo che è più facile perdere piuttosto che vincere,sempre,
ma nonostante tutto non riusciamo a lasciar perdere,mai,
la speranza e la gioia,questa rabbia nera come la pece e che come la pece
si attacca al nostro cuore,al nostro sguardo che ci getta fra le braccia dei nostri desideri,
fra le braccia di una felicità che avremmo sicuramente meritato.
ma le nostre parole sono polvere o poco più.
allora lasciamo parlare il piombo e la benzina mia cara,che alle telecamere nessuno vuole dar retta,
siamo più vistosi se indossiamo i vestiti degli arrabbiati che i panni delle vittime
che la giustizia è il manico del coltello e la mano che lo impugna è sempre la loro.
Alza il volume di questa triste sinfonia perché sentiremo cose orribili,come se la rabbia e l esasperazione avessero lo stesso peso dell’ odio e della violenza.
E non riusciremo a respirare di nuovo.
I mostri che abbiamo sempre tenuto a bada arriveranno dalle periferie
a darci un bacio prima della buonanotte
a raccontare una storia differente.
Prendi un bel respiro e
lascia che succeda,sicuramente ci divertiremo
non credi?
guarda,la città è in fiamme amica mia….mi concedi questo ballo?

Posted in HC punx | Leave a comment

this is what you get when you mess whit us

LA LIBERTA’ E’ UN VIRUS!
la rinuncia alla libertà di espressione è un prezzo modesto
da pagare se in cambio si ottengono la pace e la tranquillità.
non essere parte del problema,diventa parte del futuro.

ARRUOLATI NELLA POLIZIA!
fai il culo agli stronzi.

non respirare quest’aria.
non bere quest’acqua.
non camminare nei parchi di notte.
non fidarti del sindaco.

NON ASCOLTARLI!
i sovversivi ficcano il naso dove non dovrebbero,
in cerca di qualsiasi cosa per cui lamentarsi,
vedono un problema in ogni angolo.

non diventare vittima della paranoia.
abbiamo tutto sotto controllo.
rilassati
e vivi la tua vita.

il sindaco.

Posted in HC punx | Leave a comment

stay punk even at home

un paio di link interessanti;

CORONAVIRUS – Raoul Vaneigem

Sopravvivere al VIRUS : una guida anarchica

Posted in HC punx | Leave a comment

non finisce certo qui…

La versione ufficiale parla di rissa fra migranti detenuti nel cpr.
Le numerose testimonianze giunte dall’interno invece parlano di reiterati pestaggi da parte della polizia.ed è cosi che sarebbe morto Vakhtang Enukidze.un georgiano di 38 anni.
Il procuratore di Gorizia smentisce categoricamente e dopo l’uscita di un video che testimonia i pestaggi polizieschi all’interno della struttura fa requisire a tutti gli “ospiti” i cellulari.
I giornali locali nel mentre descrivono la manifestazione di ieri come composta da anarchici e “ultrà di sinistra”.perché per essere schifati da una struttura come il cpr e dall’ennesimo omicidio di stato che rimarrà impunito, bisogna per forza essere degli irragionevoli estremisti politici.
Le sardine friulane invece sono assenti,forse per indignarsi aspettano un post di salvini a riguardo.
Da parte nostra ieri siamo arrivati al presidio giusto in tempo per sentire le urla che provenivano da dietro quelle mura avvolte dal filo spinato e per vedere il fumo dei materassi,a cui i migranti avevano dato fuoco come estrema e giusta forma di resistenza,salire da oltre il tetto della struttura.
L’inferno esiste ed è di fronte ai nostri occhi.non possiamo più stare calmi e state sicuri che non finisce certo qui.
Fuoco ai cpr
Liberi/e tutti/e.

Posted in HC punx | Leave a comment

un pomeriggio di fronte al carcere…

Come minoranza di uno, ci sentiamo in dovere di sollevare e sviscerare meglio la questione del presidio solidale tenutosi davanti al carcere del Coroneo il 16 novembre.
Come spesso accade,in questi contesti Trieste Prima (giornalino on line) esce con notizie false e pregiudicanti ancor prima d’aver fonti e informazioni certe e attendibili, tanto che inizialmente puntavano il dito contro il gruppo anarchico germinal come promotore di un intervento fatto ai danni dei due poliziotti caduti durante un’apparente sequestro d’armi da parte di un ragazzo fermato precedentemente.
Come infatti poi smentiti dalla stessa digos
L’intervento fatto era all’interno di una lettera scritta da un nostro compagno ora rinchiuso in carcere,quindi tutta la teatralità politica di una specifica area cittadina ci fa ridere, visto che non ci risulti il reato d’opinione.
Quindi quello che è stato letto è e resta un pensiero che piaccia oppure no.
La cosa grave sono invece le restrizioni imposte per la prima volta prima di un presidio anticarcerario.
Facciamo una premessa, magari inutile ma non scontata per chi vuole realmente sapere i fatti.
In primis un divieto assurdo di non sostare sul marciapiede nella zona della fermata della tt per motivi di sicurezza (come se qualcun avesse mai pensato di bloccare o boicottare il passaggio dei bus).
Poi il divieto di sostare davanti un locale (in quell’orario chiuso) per non danneggiare le sue entrate economiche.
La scelta incondizionata di relegarci davanti gli uffici della penitenziaria in modo da non interagire e vedere i detenuti rinchiusi all’interno, come se non bastasse l’indifferenza dilagante della civile popolazione.ma torniamo allo scandalo suscitato dalla lettera.
Non si è detto nulla di offensivo, ssemplicemente si è rimarcato il fatto che i due caduti sono stati elogiati a dispetto di altre morti sul lavoro banalmente perché indossavano una divisa e quindi tutori di un’ordine sociale che secondo noi non giustifica violenze abusi e porti d’armi.
Riteniamo che siano solamente due sacchi neri in più nel grande mondo del lavoro.
D’altronde la loro scelta non era scontata dunque sapevano ai rischi connessi per il loro lavoro da mercenari.
Nessuna lacrima certo, come non piangiamo altre persone morte, sarebbe ipocrita e svilente far finta che ci importi qualcosa, tanto più visto le nostre posizioni radicali verso la società in cui sopravviviamo.
Quindi massima solidarietà alle compagne e compagni che incapperanno nelle maglie della giustizia democratica borghese per un semplice stravizio del politicante fascista di turno.
Se toccano un* toccano tutt*.

qui invece il link il comunicato del Collettivo Tilt e di altre realtà di Trieste

Posted in HC punx | Leave a comment

In girum imus nocte et consumimur igni

“la storia si ripete” in streaming e free download al link qui sotto

https://labileminoranzadiuno.bandcamp.com/album/la-storia-si-ripete

 

Posted in HC punx | Leave a comment

Radio Punk ha fatto la recensione di “la storia si ripete”

Recensione: Minoranza Di Uno – La Storia Si Ripete

Posted in HC punx | Leave a comment

Live in Donostia (Euskadi) 14/09/2019

Posted in HC punx | Leave a comment

MENO DI UNO

anche se soli e sconfitti
saremo una nuova forma di RIVOLTA
le vostre paure che la notte
bussano alla porta

Posted in HC punx | Leave a comment

LA STORIA SI RIPETE…

le registrazioni sono ormai alle spalle,in questa calda e crudele estate stiamo mixando e a breve andremo in stampa.
nel frattempo la copertina…

“Non c’è felicità senza rivolta e spero di vedere il vecchio mondo crollare presto!”
Jenny Marx

Posted in HC punx | Leave a comment

Live al Love and Rage Festival

pesante cade il sasso
sull’ombra delle cose che restano sul fondo
di un cuore fatto a pezzi
di un attimo di dubbio che torna a tormentarmi
e non mi lascia in pace
ora
non cerco più niente
di quello che volevo
non voglio più niente
di quello che non c’è

Posted in HC punx | Leave a comment

COMUNICATO nr: 6/66

la minoranza di uno non dice,parla.
la minoranza di uno non suggerisce,sobilla.
la minoranza di uno non complotta,cospira.
la minoranza di uno non risponde,domanda.
la minoranza di uno si insinua fra le pieghe del sistema,a volte dormiente ma sempre in grado di riprodursi e alimentarsi.
la minoranza di uno ama la A cerchiata e le interzone più disparate,le periferie,il degrado,la tristezza e la rabbia.
odia il disprezzo e l’arroganza.
la minoranza di uno fa suo il vecchio adagio “facciamo che il punk torni ad essere una minaccia” perchè si è rotta il cazzo
della musica da ballare,del divertimento,dell’escapismo e delle mode.anche con la cresta.
la minoranza di uno ha di fronte a se un muro.ma è sicura che sarà lui a crollare,non certo lei.

0

Posted in HC punx | Leave a comment

MENTRE INTORNO TUTTO BRUCIA

lo split 7″ con i bergamaschi Labile è finalmente uscito
qui sotto il link per ascoltarlo on line

https://labileminoranzadiuno.bandcamp.com/releases

Posted in HC punx | Leave a comment

IL FREDDO DI LUGLIO

La compilation benefit per Gimmy è finalmente uscita.
se ne volete una o più copie scrivete a minoranzadiuno@hotmail.com

Francesco Gimmy Puglisi.
Condannato in cassazione a 14 anni nel 2012,per gli scontri del G8 del 2001 a Genova,arrestato nel giugno 2013 a Barcellona ed estradato dalla Spagna.
attualmente è detenuto nel carcere di Rebibbia.
un compagno che non conosciamo personalmente,ma con cui abbiamo evidentemente una tensione esistenziale comune che ci ha portati a Genova quell’estate
di ormai 16 anni fa.
per noi questa compilation significa,innanzitutto,dare un sostegno economico e affettivo a un compagno vittima della repressione,significa
mantenere oliata la macchina della memoria,affinchè nessuno dimentichi la cieca e furiosa repressione dello stato in quelle maledette giornate e negli anni seguenti.
significa rivendicare e fare(ancora una volta)nostra la resistenza che mettemmo in atto nelle strade contro i cani in divisa,che più delle altre volte in quell occasione
si distinsero per crudeltà ferocia e stupidità,sicuri della loro totale impunità.
significa portarsi dentro genova ogni volta che scendiamo in piazza,significa buttare benzina sul nostro fuoco.
perchè genova brucia ancora nei nostri occhi e nei nostri cuori.
a Gimmy,a Paola sua compagna di vita morta suicida il 25/10/15(che la terra ti sia lieve),a tutti i detenuti politici.

vorrei,a volte,che tutto intorno a me esplodesse.e una volta posata la polvere e il fumo,incontrarti fra le rovine,e assieme dare il colpo di grazia.

Posted in HC punx | Leave a comment

free music for the punx!

scarica lo split MINORANZADIUNO/L’ORDEGNO a questo LINK

Posted in HC punx | Leave a comment

split 7″ out now!

Annuncio vobis gaudium magnum, habemus vinilem.
finalmente dopo 4 mesi d’attesa sono giunte a noi direttamente dalle lande teutoniche le copie dello split 7″ minoranza di uno/l’ordegno.
presto provvederemo a mettere il tutto in free download su internet,se invece ne volete una copia fisica,(aquisto o scambio) scriveteci una lettera d’amore a minoranzadiuno@hotmail.com
PUNX UP THE VOLUME!

Posted in HC punx | Leave a comment